opere vive e difesa del suolo

L’Ingegneria Naturalistica è definita come un insieme di tecniche costruttive che formano una disciplina ingegneristico-applicativa che utilizza come materiali da costruzione piante vive e altri materiali quali terra, legname, pietra, biostuoie, biotessili, ma anche manufatti industriali, come geogriglie e reti metalliche.

I principali campi di impiego di questa disciplina sono la difesa del suolo, il controllo dell’erosione, il drenaggio, il consolidamento di scarpate in frana o sponde idrauliche, il recupero e la rinaturazione di aree degradate, la fitodepurazione, la realizzazione di barriere fonoassorbenti e la mitigazione paesaggistica di strutture e infrastrutture.

Il gran numero di campi applicativi, di tecniche e di abbinamenti – che si possono realizzare combinando tra loro materiali vivi, materiali naturali inerti e materiali di sintesi fanno dell’Ingegneria Naturalistica una disciplina molto versatile, ma anche molto complessa, che richiede una grande esperienza applicativa.

Noi siamo specialisti nella realizzazione di opere di ingegneria naturalistica quali palificate vive, palificate in legname e pietrame, graticciate, viminate, fascinate, grate vive, scogliere, idrosemine, etc…

Richiedi consulenza