La costruzione di trincee drenanti

Home > News > Trincee drenanti > La costruzione di trincee drenanti
trincee drenanti
Autore: admin| 16 Aprile 2019| Ore 12:57

Le trincee drenanti sono utili per risolvere i problemi legati alle instabilità dei pendii. Spesso tale instabilità è ricollegabile alla presenza di acqua, la quale determina un decremento delle caratteristiche meccaniche dei terreni e un incremento delle pressioni interstiziali.

Come si realizzano le trincee drenanti

Le trincee drenanti prevedono l’inserimento nel terreno di elementi drenanti, al fine di migliorarne la stabilità. La tecnica tradizionale richiede la realizzazione di uno scavo a sezione trapezoidale. Tale scavo viene riempito con materiale arido altamente permeabile. Un tubo drenante viene posizionato sul fondo dello scavo. Si posiziona anche il geotessile non tessuto come elemento filtro-separatore. La parte superiore dello scavo viene riempito con il materiale stesso di scavo compattato. In genere le trincee sono posizionate in serie parallele lungo la massima pendenza del versante interessato. L’area da coprire sarà tale da determinate un abbassamento delle pressioni interstiziali nella zona in questione. Nelle soluzioni meno tradizionali, al posto del tubo si ha un gabbione metallico riempito con un nucleo che può essere costituito da polistirolo non riciclato, imputrescibile, insolubile e chimicamente resistente all’acqua. Il nucleo di polistirolo è rivestito con un geotessile di filtrazione.

Quali sono i vantaggi delle trincee drenanti

Si tratta di soluzioni dal basso impatto ambientale, anche perché utilizzano il materiale stesso dello scavo. I geocomposti drenanti, in sostituzione della posa del tubo nello scavo, permettono tempi di posa più rapidi e sicuri. Le gabbionate rinverdite si realizzano molto rapidamente. Le gabbionate hanno prezzi che variano a seconda delle dimensioni delle stesse.