Le trincee drenanti e la stabilità del terreno

Home > News > Trincee drenanti > Le trincee drenanti e la stabilità del terreno
trincee drenanti
Autore: admin| 04 Febbraio 2020| Ore 13:23

L’instabilità dei pendii può spesso essere ricondotta alla presenza dell’acqua, e per questo motivo si rendono necessari sistemi di drenaggio con trincee drenanti. Per emungere o smaltire l’acqua nei terreni si può ricorrere alla trincee drenanti, che servono a ridurre le pressioni interstiziali (cioè la pressione idraulica presente nel terreno in conseguenza della presenza di acqua), con il risultato di migliorare la stabilità del terreno. Si tratta perciò di corpi drenanti che vengono inseriti nel terreno, e che costituiscono una soluzione molto diffusa, che non richiede tempi lunghi né tantomeno costi eccessivi.

Generalmente le trincee drenanti vengono disposte in serie parallele sul punto di pendenza massima del versante, ed in maniera tale da assicurare una consistente riduzione delle pressioni interstiziali. Sono dunque scavi in trincea, di solito a sezione rettangolare, riempiti con materiali inerti (come la ghiaia) ad alta permeabilità.

La realizzazione delle trincee drenanti

La tecnica tradizionale prevede che sul fondo della trincea venga posizionato un tubo drenante, dopo di che segue la posa del materiale arido, mentre la parte superiore è poi riempita con terreno compattato.

Un esempio delle fasi con cui si realizza quest’opera è il seguente:

  • Esecuzione dello scavo
  • Posizionamento del geotessile non tessuto (elemento utilizzato per la filtrazione e separazione dei terreni)
  • Posa del tubo drenante
  • Riempimento con il materiale inerte
  • Chiusura dell’inerte con il non tessuto
  • Posa del terreno compattato sulla parte superiore

Per quanto riguarda invece le trincee drenanti prefabbricate, si tratta di pannelli drenanti ad elevate prestazioni idraulico-meccaniche, dotate di un tubo dreno pre-assemblato nel pannello. Vengono impiegate con notevole frequenza nella protezione degli abitati, degli insediamenti industriali, e per il drenaggio dei terreni agricoli.